Unità Operativa di Chirurgia Endocrinologica

L'attività di ricerca dell'Unità Operativa (UO) si articola con una collaborazione iniziata nel 2011, basata sullo studio del proteoma del carcinoma della tiroide nel tentativo di individuare proteine specifiche eventualmente secrete dal tessuto tumorale nel flusso ematico oppure esposte in modo peculiare sulla membrana delle cellule tumorali, che potrebbero migliorare il monitoraggio delle persone affette da tumore  e/o consentire la progettazione di nuove terapie in aggiunta a quelle oggi esistenti. Il valore aggiunto della collaborazione per l’UO clinico-assistenziale è caratterizzato dalla possibile scoperta di biomarcatori efficaci per la diagnosi precoce e il follow-up del carcinoma della tiroide.
Le apparecchiature scientifiche di particolare rilievo utilizzate per l’attività collaborativa con l'UO assistenziale sono: 
- laboratorio P2 attrezzato con cappa biohazard e incubatore dedicato per dei reperti bioptici; 
- un laboratorio di biochimica clinica attrezzato per l’analisi proteomica
- una collaborazione con il CRIBI di Padova per l'analisi MS/MS del proteoma del carcinoma della tiroide.
L’UO di ricerca di base è costituita da n. 5 persone (personale strutturato: 3 RU, 1 Tecnico; personale non strutturato:  1 borsista) oltre il RS, e le competenze di particolare rilievo presenti sono:
- competenza nelle tecniche di biochimica necessarie per l’indagine delle proteine, ivi ricompresa l’analisi del proteoma e l’interrogazione di banche dati proteiche
- competenza nelle tecniche di indagine biochimica clinica dei biomarcatori circolanti nei fluidi biologici
- esperienza nelle tecniche di biologia cellulare, ivi compreso l’allestimento di colture cellulari e analisi del secretoma