ANESTESIA E RIANIMAZIONE

L’Unita Operativa di Anestesia e Rianimazione Universitaria si occupa del trattamento di varie tipologie di pazienti, sia quelli che devono essere sottoposti ad anestesia per interventi chirurgici maggiori (addominali, toracici e vascolari), sia quelli che, a causa della gravità, devono accedere alle cure intensive. L’attività anestesiologica svolta ha contribuito alla implementazione qualitativa dell’attività chirurgica consentendo la esecuzione di interventi chirurgici tecnicamente avanzati e all’avanguardia.

L’Unità Operativa si occupa in particolare dell’insufficienza respiratoria di qualsiasi origine, da quella determinata da una riacutizzazione di una broncopneumopatia cronica ostruttiva, a quella determinata dalla polmonite grave o da una situazione di shock settico. Numerose pubblicazioni scientifiche in riviste internazionali ad alto impact factor testimoniano questa eccellenza. La U.O. tratta circa 400 pazienti/anno ricoverati presso la Terapia Intensiva, i cui indicatori di performance clinica rivelano una ottima capacità di trattamento dei pazienti critici, confermata anche da un tasso di mortalità basso ed inferiore alla media nazionale, rendendola pari a quella dei migliori centri europei ed italiani. In particolare, si è osservata una riduzione del 25% della mortalità attesa in base alla gravità ed alla patologia dei pazienti.

La U.O. di Anestesia e Rianimazione Universitaria ha promosso l’utilizzo dell’ecografia in ambito intensivo, anche attraverso la formazione del personale medico in corsi qualificati.

È sede della Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione che annovera circa 60 medici in formazione.

Per favorire la formazione secondo le tecnologie più moderne ed efficaci, già dal 2007 la U.O. di Anestesia e Rianimazione Universitaria si è dotata di un Laboratorio di Simulazione Avanzata ad Alta Fedeltà che effettua corsi per medici, infermieri, medici in formazione e studenti di varie Facoltà del nostro Ateneo.

Lo scopo quindi della U.O. di Anestesia e Rianimazione Universitaria è quello di  garantire il miglioramento qualitativo continuo attraverso un processo che nasce dall’ambito assistenziale e ad esso ritorna sfruttando gli strumenti della ricerca e della formazione.